Detrazione 55%

Domotica

La detrazione del 55% può essere richiesta per tutti quegli interventi di riqualificazione energetica degli edifici già esistenti. La detrazione dall’imposta, lorda, può essere sia sull’Irpef che sull’Ires ed è pari al 55% delle spese sostenute nell’anno fiscale da detrarre.


[ Aggiornamento sulla detrazione del 55% su Casa33.com, scopri quali sono gli ultimi aggiornamenti per la detrazione sul risparmio e l'efficenza energetica. ]


La domanda di detrazione può essere fatta qualora si siano sostenute delle spese per pagare interventi su immobili che ne migliorano l’efficienza energetica. Nello specifico quest’agevolazione fiscale può essere richiesta per:

  • Gli interventi di riqualificazione energetica che permettono di raggiungere per la climatizzazione invernale un IPE (indice di prestazione energetica) limite, in base ai parametri definiti dal ministero dello sviluppo Economico. Il valore massimo della detrazione per questo tipo di interventi è di 100 mila euro.
  • Gli interventi sugli involucri dell’abitazione e quindi le strutture opache orizzontali (pavimenti, coperture); verticali, finestre, infissi… Il valore massimo della detrazione per questo tipo di interventi è di 60 mila euro.
  • L’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda. Il valore massimo della detrazione per questo tipo di interventi è di 60 mila euro.
  • Gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotato di caldaie a condensazione e a basso consumo. Il valore massimo della detrazione per questo tipo di interventi è di 30 mila euro.

La detrazione del 55% può essere richiesta da tutti i contribuenti residenti e non residenti che possiedono l’immobile su cui è previsto l’intervento (chi possiede un diritto reale sull’immobile, i condomini per le aree comuni, gli inquilini della casa o chi ce l’ha in comodato). Sono ammessi all’agevolazione sia le persone fisiche, che gli esercenti, sia le società che le associazioni tra professionisti o gli enti pubblici e privati.

La detrazione del 55% è bene ricordare che è cumulabile con altre agevolazioni come quella del 36% per le ristrutturazioni di edifici esistenti.